Visualizzazioni totali

giovedì 17 aprile 2014

LA COLOMBA MIA (buona Pasqua a tutti!)


Come ben saprete, l'impasto della colomba richiede un certo impegno e dispendio di tempo.
Perciò ho evitato di essere integralista, cercando di trovare un giusto compromesso tra un lievitato gradevole ma non eccessivamente laborioso. L'impasto è quello della torta angelica delle sorelle Simili, con qualche mia piccola modifica. Non è difficile, un po' di pazienza ci vuole ma non si tratta di impresa titanica. Cosa fare: (per la biga) 135gr di farina manitoba, mezza bustina di lievito di birra disidratato, 75 gr di acqua. Formate una pastella liscia e senza grumi e lasciatela lievitare almeno 3 ore (altrimenti l'intera notte in frigo in un contenitore coperto). Preparate poi il secondo impasto con 400 gr di farina, suddivisa al 50% tra manitoba e 00, 150 gr di zucchero, 120 gr di latte appena tiepido, 3 tuorli, 120 gr di burro morbido a pezzetti, un pizzico abbondante di sale.
Inserite gli ingredienti nella planetaria (farina, zucchero, tuorli, latte e da ultimo il burro) ed una volta ottenuto un impasto consistente (ma non duro) aggiungete la biga. Fate impastare bene usando l'apposito gancio, poi lavorate a mano per qualche minuto. Lievitazione di altre 2-3 ore.
Prima di inserire l'impasto negli stampi aggiungetevi 60 gr complessivi di uva passa ed albicocche appassite fatte prima ammorbidire in acqua. Suddividete l'impasto in 2 stampi da colombe monouso da 750 gr, facendole bene aderire lungo tutto il bordo. Cospargetele di mandorle a lamelle e granella di zucchero, premendole bene col palmo delle mani. Lasciate che raddoppino di volume (almeno altre 2 ore) e poi in forno (appena acceso) a non più di 175° per 30-40 minuti. Non fatele troppo colorire ed evitate di farle asciugare  troppo. Da fredde spolverata abbondante di zucchero a velo.
Idea regalo ed eccellente conclusione per il pranzo di Pasqua.
Auguri a tutti voi!

Nessun commento:

Posta un commento