Visualizzazioni totali

domenica 23 febbraio 2014

Una Sacher "colorata"


Cambia la decorazione ma non la sostanza. La Sacher l'ha voluta mio figlio per il suo compleanno e, dato che siamo sotto carnevale, ho preferito dare al dolce un aspetto più vivace e di buon impatto visivo, in vista del festeggiamento in compagnia. La ricetta l'ho presa dal mio libro monografico sul cioccolato apportandovi solo piccole varianti,  ed il risultato è stato eccellente: di sostanza ma non pesante, morbida al punto giusto e cioccolatosa quanto basta senza essere stucchevole.  
Procuratevi: 200 gr di cioccolato fondente alle mandorle finemente sminuzzato (altrimenti 150  gr di fondente e 50gr di mandorle tritate), 150 gr di burro, 150 gr di zucchero, 6 uova medie bio, 120 gr di farina, un pizzico di bicarbonato. Farcitura: confettura di albicocche frullata finemente e sciolta con 2 cucchiai di acqua ed uno di liquore (io ho usato il vin santo) Glassa di copertura: 150 gr di zucchero, 125 di acqua, 150 gr di cioccolato fondente a pezzetti. Decorazione: un'arancia bio tagliata a spicchi, granella di zucchero.
Procedimento: mescolate nella planetaria il burro con lo zucchero, poi aggiungerete le uova, una alla volta, prima 2 intere, poi 4 tuorli. Poi aggiungere il cioccolato fuso a bagnomaria (non caldo, mi raccomando), la farina miscelata al bicarbonato ed infine gli albumi montati a neve soda con due cucchiai di zucchero. Versare in una tortiera di 23-24 cm di diametro e cuocere a 180° per 30 minuti, poi abbassare a 170° gli ultimi 15 minuti di cottura. Verificate la cottura con lo stecchino e lasciare freddare il dolce nel forno spento con sportello socchiuso per circa 30 minuti. Poi togliere dal forno e far freddare completamente. Preparate la glassa sciogliendo lo zucchero nell'acqua aggiungendo poi il cioccolato. Nel frattempo tagliate in due dischi il dolce e spalmatelo internamente con la confettura sciolta in poca acqua e liquore. Sovrapponete il secondo disco  spalmando anche questo con la confettura. Attendete qualche minuto, poi versatevi la glassa spalmandola bene in modo uniforme.
Fate solidificare la glassa (anche se resterà morbida) a temperatura ambiente, poi mettete in frigorifero. Togliete la Sacher dal frigo mezz'ora prima di servirla e decoratela come nella foto, o lasciandola anche con la semplice copertura di cioccolato. Il risultato è garantito, non ne avanzerà, come è capitato a noi :-D  

Nessun commento:

Posta un commento