Visualizzazioni totali

sabato 21 dicembre 2013

BRIOCHE STELLA DI NATALE


 
Non lasciatevi intimorire dalla presentazione e dal fatto che questo dolce richieda una maggiore attenzione nel conferirgli questa forma. Intanto preparate un impasto per brioche, e lasciatelo lievitare per mezza giornata. Io impasto 250 gr di farina manitoba ed altrettanta 00 con mezza bustina di lievito di birra secco e poca acqua. Attenzione a non incorporare troppa acqua, perché poi le uova che inserirete in seguito renderanno l'impasto più liquido, Poi aggiungo 100 gr di zucchero e 5 uova medie, una alla volta. Infine 200 gr di burro morbido. Se non disponete di una planetaria potete preparare l'impasto a mano, ci vorrà maggiore tempo ma il risultato sarà cmq buono.
Quando avrete ottenuto un impasto morbido ma abbastanza consistente lasciate lievitare.
Una volta lievitato, dividete l'impasto in 6 pezzi, stendere dei dischi e stenderli col mattarello tirandoli non troppo sottili.
Disponeteli uno sopra all'altro spalmandoli ognuno con crema pronta al cioccolato (io non uso nutella, ma creme al cioccolato equo solidali altrimenti creme Venchi, Caffarel ecc.), lasciando l'ultimo disco di copertura libero. Sigillate i bordi della brioche, poi tagliatela in 12 spicchi possibilmente uguali, lasciando il centro intero. Prendete gli spicchi due a due ed arrotolateli verso l'esterno facendo più giri possibile  e riuniteli sul fondo, dando così la forma tipica della stella.
Fate lievitare ancora x circa un'ora, poi in forno a 180° per circa mezz'ora (messa nel forno ancora spento e poi scaldato progressivamente). Una volta fredda, zucchero a velo a volontà.
E a questo punto non mi resta che augurarvi buon natale! 

domenica 1 dicembre 2013

La crostata mele e cannella, un must della stagione fredda



La crostata è immancabile sulle nostre tavole, si presta ad infinite varianti ed è sempre molto gradita.
Volendo, ad essere meno puristi,  si potrebbe preparare una frolla con l'olio extravergine, sicuramente più leggera. Ma quando la crostata, come nel mio caso, devi regalarla, la frolla devi prepararla col burro, perché è quella tradizionale che non tradisce mai. 
E perciò ecco la ricetta: una dose di pasta frolla preparata con 250 gr di farina 00, 2 tuorli di uova medie bio, 120 gr di zucchero, 120 gr di burro di ottima qualità, la buccia grattugiata di un limone o di un'arancia bio, la punta di un cucchiaino di bicarbonato.
Ripieno: un vasetto di confettura di marroni, un cucchiaino di cacao amaro, un cucchiaio di marsala, una manciata abbondante  di frollini sbriciolati, 2 mele a dadini mescolate con 2 cucchiai di zucchero grezzo ed una generosa spolverata di cannella.
Preparate la frolla come di consueto, tenendone da parte un panetto per formare le strisce.
Stendere la base in una tortiera foderata di carta forno, lasciando un bordo abbastanza alto.
Versateci la confettura di marroni mescolata con cacao, liquore e biscotti, poi sopra le mele, arricchite con zucchero e cannella.
Chiudete con le strisce ed, a piacere, intagliatele come ho fatto io.   
Cuocete a 185° per circa 30 minuti. Spolveratela di zucchero a velo una volta fredda.
Io non l'ho mangiata ma gli amici cui era destinata sì, ne hanno chiesta un'altra appena possibile.
Provatela e ditemi ;-)