Visualizzazioni totali

venerdì 29 novembre 2013

Ancora idee per l'aperitivo (panini al curry ed alle noci, prugne e pancetta, mini cake olive e pomodori secchi)


Dal momento che la pausa dell'aperitivo è sempre molto gradita a tutti, riprendo il tema degli assaggi e sfizi vari da proporre, che, volendo, possono diventare una vera e propria cena.
I panini, in formato "bottoncini", sono molto semplici ma di sicura riuscita.
Potrete variarli come più vi piace, io stavolta ho scelto le versioni alle noci (da farcire con il gorgonzola) ed il curry (con robiola e salmone).  Ovviamente la pasta lievita lascia spazio a grande libertà alla vostra fantasia (dadini di pancetta, semi di papavero, semi di sesamo, formaggio grattugiato a piacere, paprika, nero di seppia ecc.).
Vi occorrono (per circa 40 panini): mezzo kg di farina mista al 50% manitoba e zero, mezza bustina di lievito di birra secco, la punta di un cucchiaino di zucchero, un pizzico di sale, 70 gr di burro fuso di ottima qualità, latte a temperatura ambiente per impastare. 
Miscelate la farina, il lievito, lo zucchero e il sale. Impastate con il burro fuso e latte quanto basta ad ottenere un panetto morbido che lascerete lievitare per circa 3 ore. Trascorso questo tempo dividete la pasta in 2 pezzi uguali.
Il primo lo impasterete nella planetaria  con 100 gr di noci sminuzzate, l'altro con   un cucchiaino abbondante di curry. In assenza di planetaria, olio di gomito :-D
Formate i mini panini prima schiacciandoli a disco, poi richiudendoli nella parte sottostante a forma di "palloncino". Inseriteli nei pirottini e fateli lievitare a 40° per circa 30 minuti, poi alzate la temperatura a 170° per 30 minuti. Fate attenzione a non cuocerli troppo, devono  restare morbidissimi. Una volta freddi farciteli come sopra indicato. Finiranno molto presto, non avrete neanche il tempo di assaggiarli.
Le prugne con la pancetta sono di una facilità estrema e buonissime. Avvolgete ogni prugna denocciolata in una striscia sottilissima di pancetta fissandola con lo stecchino e cuocetele in forno a 180° per 15 minuti. Da servire calde.
Sullo sondo della foto ci sono i mini cake alle olive e pomodori secchi.
L'impasto è quello del plum cake salato, presente su questo blog nella versione con la pancetta a dadini, cui ho sostituito la farcitura con una manciata di pomodori secchi precedentemente ammorbiditi nell'acqua tiepida ed olive denocciolate piccanti. Invece dello stampo unico ho usato anche qui i pirottini ed ho ottenuto dei tortini, più sfiziosi da servire per l'aperitivo.
Concludo dicendovi solo: provateli. Saranno un successo ;-)  

giovedì 21 novembre 2013

BISCOTTI MORBIDI LATTE E MIELE (coccole a colazione)



Semplicissimi e graditi a tutti. Classico biscotto da colazione o merenda.
Ricetta facile che vi posto volentieri.
Procuratevi: 500 gr di farina 00 miscelata a mezza bustina di lievito per dolci, 2 tuorli di uova medie bio,  160 gr di zucchero più un abbondante cucchiaio di miele millefiori, mezzo bicchiere olio di girasole ed altrettanto di latte, la buccia grattugiata di un limone bio.
Montate i tuorli con lo zucchero ed il miele, aggiungete metà della farina miscelata a lievito, poi l'olio e metà del latte, infine la restante farina e la buccia di limone. Dovrete ottenere un impasto morbido e pastoso, se necessario aggiungete altro latte. Se disponete di una planetaria farete tutto in un attimo. Poi versate tutto il composto in una placca da forno (rivestita di carta forno) di medie dimensioni (lo spessore dei biscotti non deve essere troppo sottile) spandendolo bene e dando una forma rettangolare. A piacere, spolverizzate la superficie con lo zucchero di canna.
Fate cuocere per circa 30 minuti. Una volta tiepido tagliate i biscotti a quadrati o come volete.
A piacere potrete arricchirli con confettura o crema spalmabile al cioccolato.
Molto gradevoli e di sicuro successo. 

martedì 19 novembre 2013

Una cheese cake altamente consigliata



Dalle foto avrete capito che si tratta di una cheese cake ai frutti di bosco.
La più buona, tra le numerose torte di questo tipo che abbia preparato, e per questo vi consiglio questa ricetta! La base l'ho fatta da me, non amo i biscotti sminuzzati, roba un po' all'americana, che va bene se non avete tempo, ma, se vi ci dedicate per soli 10 minuti, il risultato è di gran lunga superiore. Ho preparato una brisee dolce, con 250 gr di farina debole, 125 gr di zucchero ed altrettanti di burro morbido, più un pizzico di bicarbonato. Impastato burro e zucchero nella planetaria, aggiunto la farina (con poco bicarbonato) ottenendo un composto granuloso, poi un filo di acqua per rendere omogeneo il tutto. Ottenuto un composto sodo, l'ho messo in frigo per circa 30 minuti.
Per il ripieno ho montato 2 uova intere medie bio con 150 gr di zucchero, ho aggiunto 250 gr di mascarpone e 200 gr di ricotta vaccina ed alla fine un cucchiaio di liquore Strega.
Una volta stesa la base nello stampo (circa 25 cm di diametro) ci ho versato la crema ed ho cotto per circa un'ora il dolce. Durante la cottura ho saltato in padella 250 gr di frutti di bosco surgelati con 2-3 cucchiai di zucchero grezzo ed un filo di mirto sardo, aggiungendo alla fine (quando i frutti si sono ben amalgamati prendendo l'aspetto di una salsa) un foglio di colla di pesce precedentemente ammorbidito nell'acqua. Tolta la torta dal forno e fatta freddare l'ho cosparsa di salsa e messa in frigo . L'ho servita togliendola poi dal frigo almeno mezz'ora in anticipo.
Vi assicuro che è ottima.

martedì 12 novembre 2013

COMPLEANNO MIO (PIOVONO TORTE): CIOCCOLATO E PERE E SBRISOLONA RICOTTA E FONDENTE


Ebbene sì, neanche per il mio compleanno mi sono astenuta dal fare una torta.
Alcuni dicono sia un po' triste prepararsi il dolce da sè, ma, come si dice, la verità sta nel mezzo.
Nel senso che il giorno del mio compleanno me ne sono andata a cena fuori con i miei cari e mi sono riposata x bene. Poi, la domenica pomeriggio successiva, per un aperitivo con le amiche , la torta l'ho fatta io, e non poteva essere altrimenti :-D
Passiamo alla prima (pere e cioccolato), destinata ad un sabato sera tra amici: la base è quella dei brownies  del grande Santin che ho già postato qui sul blog(ricetta halloween), con la differenza che al posto della frutta secca tritata ho usato la farina di nocciole,  quella pronta, che si trova nella grande distribuzione, più un cucchiaino di bicarbonato bio.
Ovviamente, per dare forma apposita alla torta, l'impasto l'ho messo nello stampo circolare di medio diametro e cotto a 180°per circa 45 minuti.
Poi ho scavato la parte centrale della torta (le rimanenze sono state un'ottima colazione dei gg successivi) e ci ho versato 2 pere a dadini saltate con zucchero grezzo e liquore a piacere (appena morbide, non sfatte) con il loro sughetto, poi 250 gr di panna montata leggermente zuccherata.
A rifinitura, briciole dei brownies  e granella di zucchero. Era ottima ed è finita in un baleno.
La torta per l'aperitivo con le amiche è la sbriciolata con ricotta e fondente, semplice ma di grande sostanza e soddisfazione. Occorre una dose di pasta frolla  lasciata granulosa, cui avrete aggiunto un pizzico di lievito, poi dovete lavorare 300 gr di ricotta di pecora con zucchero (secondo i gusti, io non la faccio molto dolce), un po' di liquore strega e un'abbondante manciata di gocce di fondente.
In uno stampo rivestito di carta forno disponete il primo strato di frolla  granulosa, il ripieno ed il secondo strato a chiudere. Cottura a 180° per circa 40 minuti o cmq fino a leggera colorazione del dolce. Anche questa è stata molto apprezzata. Ovviamente se non amate la ricotta potete modificare il ripieno a vs piacere (crema pasticcera semplice o con amarene o al cioccolato).
Provate e fatemi sapere. :-)