Visualizzazioni totali

domenica 1 aprile 2012

Incursione in terra iberica..la paella!

Per una serata tra amici ho pensato ad un piatto straniero e, dopo le pietanze orientali dell'8 marzo con le mie amiche, ho pensato di tornare in europa, in spagna, per una pietanza che adoro.
L'esecuzione non è impegnativa, occorre solo un po' di pazienza a pulire il pesce e a cuocere separatamente  gli ingredienti. La vs fatica comunque sarà premiata, fidatevi ;-)
Ingredienti per 6 persone : 350 gr  di riso arborio, 300 gr di piselli finissimi surgelati, 2 peperoni piccoli (rosso e giallo), 3 pomodori a grappolo, una cipolla rossa tritata, un sacchetto di cozze (1 kg), mezzo kg di gamberoni, quattro cosce di pollo, vino bianco  secco (per cuocere sia le cozze che il pollo), un litro di brodo vegetale, una bustina di zafferano, una spolverata di paprika, sale, olio e.v.
Procedimento: pulite bene le cozze e cuocetele in una padella ampia con del vino bianco secco, solo il tempo di farle aprire. Mettetele da parte, filtrando il loro brodo che servirà in seguito.
Tagliate finemente la cipolla, poi a listarelle i peperoni ed aggiungere i piselli.
Cuocete il tutto con olio, un filo di acqua e sale alla fine, facendo attenzione che le verdure si mantengano abbastanza tenaci.
Preparate le cosce di pollo con olio, vino bianco, sale e pepe, poi privatele della pelle e fatele a pezzetti dopo averle disossate. Preparate il brodo vegetale (io ho usato il dado, confesso) aggiungendoci il brodo delle cozze ed una bustina di zafferano. Spegnete la fiamma e immergervi  i gamberoni sgusciati per alcuni minuti. Prendete poi una padella molto ampia (non dispongo della paellera) e disponete sul fondo gli ingredienti. Versateci poi il riso crudo e coprite il tutto di brodo (lasciandone un po' da parte per il prosieguo di cottura). Cuocete a fiamma media tenendo la padella coperta (carta stagnola o coperchio), senza mai rimestare il riso, controllando spesso se il riso si sta asciugando e necessita altro brodo. Dopo circa 30-40 minuti la paella sarà pronta, prima di servirla però deve riposare qualche minuto, deve essere calda ma non bollente. Provate e ditemi.   

Nessun commento:

Posta un commento