Visualizzazioni totali

mercoledì 15 febbraio 2012

Crema catalana, bona la prima!

Visto che il marito il giorno di s. Valentino, nonostante io non ami un festeggiamento apposito e non desideri regali, mi ha invece regalato qualcosa di prezioso ed inaspettato, io, per ricambiare, ho preparato una cena con i suoi piatti preferiti, compresa questa crema catalana.
Ottima ed al primo tentativo. Anche semplice, usando solo qualche piccolo accorgimento.
Ciò che temevo era l'utilizzo dell'amido di mais nella crema (anzichè della farina), che in passato mi aveva dato problemi di grumi e cattiva riuscita del dessert. Stavolta invece tutto liscio, si vede che ero ispirata. :-D   Cosa occorre: mezzo litro di latte intero alta qualità, 100 gr di zucchero semolato (ma anche meno, consiglio 80 gr perchè poi la crema viene cosparsa con quello grezzo), 25 gr di amido di mais, 4 tuorli, 2-3 cucchiai di zucchero di canna, cannella e noce moscata.
Preparate la crema con il solito metodo, evitando però di scaldare troppo il latte all'inizio ed usando la retina spargifiamma. Mescolate fino all'addensamento. Una volta fredda mettetela in un contenitore apposito coprendola con la pellicola e facendola riposare in frigo.
Poco prima di consumarla trasferitela in una pirofila apposita (megli ancora pirofiline individuali) e cospargetela di zucchero grezzo, cannella e noce moscata grattugiata al momento. Passare al grill per pochi minuti, solo il tempo di vedere lo zucchero caramellato. Servire subito.
Ottima sia per un s. Valentino che in tutti gli altri giorni  di questa stagione. ;-)

Nessun commento:

Posta un commento