Visualizzazioni totali

domenica 26 febbraio 2012

Bombe fritte, esperimento riuscito ;-)



L'idea frullava nella testa da un po' e finalmente ho trovato il tempo di realizzare la ricetta, che in sè è semplice ma necessita di qualche piccolo accorgimento.
L'unica modifica apportata è stata quella di aggiungere due patate lesse schiacciate (metodo adottato dalla nonna materna) evitando poi di mettere nell'impasto quel poco zucchero previsto, ma per il resto non ho fatto grandi stravolgimenti.
Vi servono: 500 gr di farina manitoba, mezza bustina di lievito di birra secco, 80 gr di burro molto morbido, la buccia grattugiata di un' arancia, 120 gr di patate lesse schiacciate (cotte con poco sale), latte a temperatura ambiente (quanto basta per impastare), zucchero per cospargerle, olio di girasole per friggere.
La sera prima di preparare le bombe preparare la biga con 100 gr di farina, lievito di birra ed acqua a temperatura ambiente che dia un composto quasi liquido. La mattina troverete la biga raddoppiata di volume con molte bolle sviluppate. Lessate poi le patate e schiacciatele bene.
Impastate la farina con le patate e la buccia di arancia, aggiungendo poi, nell'ordine, il lievitino, il latte ed infine il burro. Il tutto fino ad ottenere un impasto morbido e malleabile, che metterete a lievitare nuovamente per un paio d'ore. A lievitazione ultimata formate tante palline delle dimensioni di un'albicocca, che schiaccerete (non troppo) formando dei dischi alti 2-3 cm. Tuffatele poche alla volta nell'olio caldo ma non bollente girandole spesso. Dovete infatti consentire alle bombe di gonfiarsi e cuocere bene anche all'interno, evitando però che si scuriscano (ed in questo l'assenza di zucchero nell'impasto aiuterà senz'altro). Per verificare la cottura inseriteci uno stecchino e se uscirà sporco di impasto la frittura dovrà proseguire un po'. Toglietele dall'olio mettendole su un foglio di carta assorbente. Cospargetele infine nello zucchero (meglio se zefiro) e servitele calde, se potete.
A piacere potrete farcirle con crema pasticcera o al cioccolato.

Nessun commento:

Posta un commento