Visualizzazioni totali

sabato 3 dicembre 2011

Il patè di fegatini di pollo, quello mio!

Lo adoro e ne mangerei fino a morire, anche se sono consapevole che è una preparazione che o si ama alla follia o si evita accuratamente.  Perciò la ricetta è destinata a chi è del primo "schieramento" :-D.
Occorrono: 300 gr. di fegatini di pollo di ottima qualità, uno scalogno tritato finemente, 2-3 foglie di alloro, un peperoncino essiccatto e sminuzzato, una macinata veloce di pepe nero, una sfumatina di rum pampero, olio e.v., sale ed due abbondanti noci di burro.
Preparazione: eliminare eventuali filamenti o scarti dai fegatini e metterli in padella nell'olio caldo in cui sarà già stato appassito lo scalogno. Fate cuocere a fiamma vivace, aggiungendo alloro, peperoncino e pepe  nero. Poco dopo, sempre a fiamma vivace, sfumare con il rum (che io ho usato al posto del cognac e, vi assicuro, ne vale la pena) , lasciare evaporare e poi proseguire la cottura a fiamma più bassa con coperchio, aggiungendo acqua tiepida se necessario. Quando i fegatini saranno morbidi e avranno formato la loro salsetta, salarli, spegnere il fuoco e lasciarli freddare. Passarli poi nel mixer (eliminando prima l'alloro ed il peperoncino) con le due noci di burro. Spalmare il patè sui crackers o, meglio ancora, sui crostini di pane casareccio tagliato sottile e tostato appena (di cui oggi non disponevo). 

Nessun commento:

Posta un commento