Visualizzazioni totali

mercoledì 26 ottobre 2011

Torta ripiena di crema e visciole

Ecco la torta che ho preparato per l'omomastico del mio papà, buon risultato per essere un"opera prima". Il procedimento è molto simile a quello della precedente ricetta di questo blog (apple pie rivisitata), quindi impiegherete meno tempo a leggerne il testo  :-D
Occorrono: una dose di frolla identica a quella della mia "apple pie rivisitata" (vedi precedente ricetta), una dose di crema pasticcera, mezzo vasetto di confettura extra di visciole (io ho usato quella fatta in casa da mia madre), decorazioni di zucchero, qualche quadretto di cioccolato bianco ed un cucchiaio di latte (facoltativo), sempre per decorare, zucchero a velo. 
Procedimento: scaldare mezzo litro di latte intero (anche parz. scremato va bene) con un pezzetto di stecca di vaniglia tagliata in lunghezza. Mescolare 3 tuorli d'uovo con 100 gr. di zucchero, aggiungere a filo poco latte caldo, poi settacciare sul composto di uova 50 gr. di farina 00 mista a farina di riso (divise al 50%) , mescolare bene evitando grumi, poi lentamente versare il resto del latte.
Trasferire il tutto di nuovo nel pentolino e cuocere a fiamma bassa fino a che non si addensi. Togliere la vaniglia e far freddare su un piatto largo da portata, passando sulla superficie della crema un velo di burro. Stendere la frolla formando il primo disco, versarci crema e cucchiaini di confettura sparsi, chiudere bene i bordi e cuocere a 175° per circa 25-30 minuti.
Una volta fredda decorarla con cioccolato bianco fuso (3-4 quadretti più un cucchiaio di latte sciolti a bagnomaria ) e decorazioni come in foto, più lo zucchero a velo.  Potete anche optare per una decorazione più easy, cospargendola solo di zucchero a velo. Molto buona, da provare.  

Nessun commento:

Posta un commento